Sarà l’F-Max, già International Truck of the Year 2019, a presentarsi sul mercato italiano come primo mezzo pesante del brand Ford a sbarcare in Italia. Dopo l’arrivo in Europa, è la volta dell’Italia, e sarà F-Truck Italia la società per azioni creata appositamente per importare la gamma Ford. La società ha il capitale distribuito in 4 parti: al 31% Maurelli Group – leader del settore Truck con rivendita di ricambi originali -, VFM Company di Fabio Telese – leader nel segmento del noleggio di veicoli industriali e commerciali e a capo di VRENT, e Sorti Group – trasporti e servizi di vario genere, mentre il 7% è stato sottoscritto da Edoardo Gorlero. A dirigere F-Trucks Italia saranno Massimo Calcinai come AD e Giacomo Maurelli come presidente del CDA.

F-MAX è dotato del nuovo motore Ford Eco Torq e di un nuovo cambio. La cabina è realizzata con il contributo di varie aziende italiane. Il nuovo gigante è dotato del sistema ConnectTruck che offre molteplici vantaggi, tra i quali la possibilità di monitorare il veicolo da remoto utilizzando un apposito software per la diagnostica, l’analisi delle condizioni stradali con una speciale mappa topografica e la riduzione del consumo di carburante fino al 4%. Tra gli strumenti di assistenza al guidatore si ricordano: l’Adaptive Cruise Control, il Predictive Cruise Control, l’Advanced Emergency Brake System e l’Adjustable Speed Limiter Device ed Electronic Stability Control.