Cresce sempre di più, sulle strade, il numero di Mercedes Actros senza specchietti retrovisori. L’ultima versione del nuovo Actros, infatti, è già in vendita con la MirrorCam come optional standard. Sono quindi spariti gli specchietti retrovisori, al loro posto le telecamere digitali le cui caratteristiche vanno ben oltre i requisiti legali di legge, con prestazioni grandangolari che migliorano di molto la visibilità.

Sorpasso, manovra, guida in condizioni di scarsa visibilità e oscurità, curve strette e colli di bottiglia, sono le classiche situazioni difficili nelle quali le MirrorCam hanno dimostrato di essere superiori ai tradizionali specchietti restrovisori.

Il sistema MirrorCam è costituito da due telecamere montate a sinistra e a destra del telaio del tetto, due monitor verticali montati sui montanti anteriori nella cabina di guida ed elementi di controllo nel modulo della porta e nel display secondario. Ci sono anche pulsanti sul lato passeggero e accanto al letto per accendere la MirrorCam quando il motore è spento. Le immagini trasmesse dalle telecamere vengono trasferite ai due monitor da 15,2 pollici con una risoluzione di 720 x 1920 pixel. Come il sistema a specchio convenzionale, l’immagine del monitor è divisa in un campo visivo principale e grandangolare.

Poiché le telecamere MirrorCam sono fissate al telaio del tetto e i monitor si trovano all’interno della cabina, il guidatore ha una vista diretta molto migliore attraverso i finestrini laterali. La vista in diagonale davanti, precedentemente ostruita dai grandi specchi esterni tradizionali, è ora libera. Ciò è particolarmente vantaggioso quando ci si avvicina a incroci e rotonde, durante le manovre e in curve strette.

Sul display del MirrorCam sono presenti anche le linee di distanza, che aiutano il conducente a misurare meglio la distanza dagli oggetti dietro al veicolo. 

Immagine della telecamera orientabile per curve più sicure

Un punto fondamentale a favore della MirrorCam è in curva, nel caso di guida con un camion semirimorchio: anche l’immagine sul display all’interno dell’angolo ruota, quindi il conducente ha sempre una vista perfetta dell’estremità del rimorchio in curva. Al contrario, con un sistema a specchio convenzionale lo specchio all’interno dell’angolo mostra spesso solo la parete laterale del rimorchio a causa dell’angolo di articolazione della combinazione semirimorchio/trattore. 

MirrorCam si dimostra migliore anche nella pioggia e nell’oscurità

L’elevata posizione di montaggio dei bracci della telecamera non solo garantisce un’eccellente visibilità, ma riceve molta meno sporcizia rispetto allo specchio di vetro tradizionale. Inoltre, la vista degli schermi è priva di riflessi e sporco sui finestrini laterali della cabina. Il sistema di telecamere si riscalda automaticamente quando le temperature scendono al di sotto di 15 gradi Celsius e la luminosità può essere regolata separatamente per lato guidatore e passeggero. Con il semplice tocco di un pulsante, il conducente può tornare rapidamente all’impostazione di base se il campo visivo era stato precedentemente regolato manualmente per